Menu

ecoturismo - escursionismo - ruralità - eventi culturali

Habitat naturale – Boschi

Nel comprensorio dei piccoli Comuni dell’Appennino Siculo tra San Mauro Castelverde, Tusa e Pettineo, attraversando il confine tra la provincia di Palermo e quella di Messina – da cui nasce l’idea della denominazione Le Alte Terre Di Mezzo – esiste un habitat naturale di boschi che si estende per circa 400 ettari, intervallato da piccole cascate alimentate da corsi d’acqua limpida, laghetti che si aprono sui pascoli dominati da rocce di arenaria, disegnando uno scenario paesaggistico straordinario.

Lago artificiale nei boschi

L’area comprende parte del SIC – Sito di Interesse Comunitario della Rete Ecologica Europea – indicato con il nome di Boschi di San Mauro Castelverde (cod. ITA020003) ed esteso complessivamente per circa 3.481 ettari; interessa prevalentemente i territori comunali di S. Mauro Castelverde (prov. Palermo) e, più ad est, di Pettineo (prov. Messina) e in minima parte il Parco delle Madonie, limitatamente alla zona localizzata sulla destra orografica del torrente Pollina.Boschi di San Mauro Castelverde

Boschi di faggete che lasciano il posto a quelli di querceti cerreti in mezzo ai quali macchie di fitta vegetazione si aprono ai pascoli ondulati dai venti che profumano l’aria proveniente dal Tirreno, ben visibile dai pianori di altura con, all’orizzonte, le sagome lontane delle Isole Eolie.

In un’area compresa tra 400 e 1.100 mt. sul livello del mare, si apre un territorio che esprime una varietà di specie botaniche unica nel suo genere, per la conformazione delle biodiversità e degli equilibri consolidatisi nel tempo, tra ruralità e naturalità.

Il paesaggio vegetativo è in prevalenza dominato dalle aree boschive nei versanti collinari dove risulta prevalente la serie vegetativa della Sughera (Genisto aristatae-Querco suberis sigmetum), diffusa soprattutto alle quote più basse, mentre più in alto si riscontrano altre specie quercine più mesofile, ad habitus.

Nello scenario tipicamente rurale è evidente l’utilizzazione del territorio attraverso l’attività cerealicolo-zootecnica, che rappresenta il sostegno economico sul quale si sono sviluppati i piccoli centri urbani di San Mauro, Tusa e Pettineo dove sono riscontrabili i tipici impianti urbani ricchi di storia e tradizioni locali, testimonianza di usi e costumi antichi.Pascolo nei boschi

Un territorio ricco di storia, di tradizioni legate alla ruralità di popoli dediti alla pastorizia ed alla coltivazione della terra, che ancora oggi rappresentano gli usi e i costumi di una comunità legata alla terra, ai ritmi lenti del tempo e dell’avvicendarsi delle stagioni.