Menu

ecoturismo - escursionismo - ruralità - eventi culturali

Escursionismo in Sicilia

Le Alte Terre di Mezzo è specializzata nell’escursionismo in Sicilia, nei nostri territori a cavallo tra i Nebrodi e le Madonie.

Ma prima di parlare del tipo di passeggiate che caratterizzano le nostre giornate, vorremmo spiegare innanzitutto che cos’è l’escursionismo.

Che cos’è l’escursionismo

L’escursionismo è una forma di attività ludico-motoria, non sportiva, basata sul camminare nel territorio, lungo percorsi di solito montani o comunque in un ambiente naturale, e può essere accompagnato da attività culturali e naturalistiche relative al territorio visitato. Volendo definirne uno scopo che sia, quindi, distante da qualunque aspetto competitivo e sportivo, si potrebbe ricercarlo nel raggiungimento del benessere psicofisico della persona.

Derivando, il termine dalla lingua inglese, viene indicato anche con trekking o hiking. Il primo termine deriva dal verbo inglese to trek, che significa camminare lentamente o anche fare un lungo viaggio. Il secondo deriva dal verbo inglese to hike, che significa camminare.

Differenza tra escursionismo e trekking

La differenza tra i due termini sta nei tempi di percorrenza, può definirsi escursionismo quando l’attività si limita a partenza e rientro in giornata, o comunque nelle 24 ore circa. Il trekking invece prevede una percorrenza di più giorni. Per entrambi però vale la regola di camminare lentamente per sentieri, strade sterrate, mulattiere, oltrepassando boschi, torrenti, nelle diverse stagioni.

L’escursionismo come anche il trekking, seppur meno praticato da noi, è l’attività motoria che maggiormente rispecchia la nostra filosofia di vita, il nostro approccio col vivere in natura, del quale si può avere ampia visione in questo articolo. L’idea del camminare lentamente percorrendo sentieri montani alla riscoperta dei panorami nebroidei, diventare un tutt’uno con la natura che ci circonda e le tradizioni rurali dei luoghi, dimenticare tutto ciò che può ricondurre al mero spirito di competizione: questo si può vivere alle Alte Terre di Mezzo!

I nostri percorsi si distinguono per livello di difficoltà in base alla lunghezza, al dislivello e al tipo di sentiero più o meno sconnesso. Per ciascun itinerario è inserita una scheda all’interno del nostro sito alla pagina itinerari, dove, oltre alla descrizione, troverete una sezione dedicata alla difficoltà e a chi è rivolto.

Vi chiediamo però un momento di attenzione prima di decidere di prenotare una giornata in natura con noi. Ci sono due aspetti importanti da tenere in considerazione:

  • Abbigliamento ed equipaggiamento
  • Regole per l’escursionista

Abbigliamento ed equipaggiamento

Per scegliere l’abbigliamento corretto per un’escursione ci vuole equilibrio, che si ottiene fondamentalmente con la propria esperienza personale: solo provando e riprovando possiamo capire cosa davvero fa al caso nostro, avendo chiaro, soprattutto, che bisogna prediligere sicurezza e comfort oltre che, naturalmente, capi adatti alla stagione in cui siamo.

Noi consigliamo:

  • giacca impermeabile;
  • una felpa in pile;
  • due magliette, di cui una di ricambio, da tenere a contatto di pelle. A maniche lunghe se in autunno/inverno
  • pantaloni lunghi ma sconsigliati jeans e velluto;
  • calze da trekking;
  • scarponi da trekking, meglio se alti in modo da proteggere la caviglia, con una suola in Vibram un po’ rigida e possibilmente con la fodera in Goretex o materiali similari, che aiutano nel problema dell’infradiciamento dei piedi;
  • cappello con la visiera (aiuta a proteggersi il viso in caso di pioggia) o berretto caldo;
  • guanti di pile o di lana cotta.

Anche nella scelta di cosa mettere nello zaino sarà l’esperienza a guidarci verso il giusto equipaggiamento, che ovviamente dipende anche da fattori come la stagione, la quota dell’itinerario, la durata della gita. Vi diamo alcuni suggerimenti:

  • una borraccia da un litro che provvederemo a riempire nelle nostre sorgenti durante i percorsi;
  • cibo per i cali ipoglicemici. Ognuno ha i propri gusti e preferenze e la scelta se portare panini e cioccolate o barrette energetiche è soggettiva, anche se noi consigliamo di evitare tutto ciò che possa appesantire;
  • occhiali e crema protettiva per il sole, più uno stick per le labbra, adatti anche ai vostri figli;
  • i bastoncini telescopici (o bacchette) possono aiutare, in quanto scaricano una parte del peso dalle spalle alle bacchette ma non sono obbligatori e richiedono comunque esperienza nell’utilizzo;
  • un coltello milleusi può sempre servire;
  • kit di pronto soccorso con i farmaci personali. Se soffrite di patologie particolari (per esempio problemi cardiaci, diabete, allergie) avvisateci in modo da prevenire eventuali problemi;
  • cerotti per salvaguardare le parti delicate dei piedi o per proteggere le eventuali vesciche;
  • un fischietto. Nel caso vi allontanaste troppo dal gruppo, il suono che emette un fischietto per richiamare l’attenzione è molto maggiore di un urlo.

Regole per l’escursionista

Vi chiediamo di tenere presente alcune piccole regole da rispettare se decidete di trascorrere una giornata da noi:

  • RISPETTATE l’ambiente in cui vi trovate:
  • non vi avventurate mai da soli;
  • non sporcate con spazzatura e rifiuti vari (mozziconi, fazzoletti…);
  • non manomettete la segnaletica;
  • non disturbate o molestate gli animali dell’azienda;
  • non cogliete specie botaniche protette.

Adesso siete pronti per trascorrere una giornata in nostra compagnia e non vi resta che scegliere l’itinerario che più vi interessa o l’evento a cui partecipare e prenotare ai nostri contatti. Vi aspettiamo!

I nostri itinerari

Di seguito trovate i nostri itinerari. Cliccate sulle figure per andare alla pagina relativa. Buona visione!

Escursioni a Palermo, boschi e pascoliDal bosco al pascoloEscursioni sulle colline e montagne di PalermoDai pianori alle alture
Escursioni, itinerario tra boschi di quercia e rocceTra querce e rocceEscursioni Palermo torrrenti e cascateVie d’acqua e salti di cascate